29 novembre 2013

Di competizioni e del perché non guarderò Bake Off Italia. Salame dicioccolato a modo mio.

Salame di cioccolato a modo mio @monsieurtatin.blogspot.it

Per chi non lo sapesse, Bake Off Italia è l'ennesimo programma di cucina proposto dalla tv italiana.
Ma non solo.
È anche l'ennesimo reality show in cui aspiranti cucinieri (no, chiamarli cuochi proprio non si può) si sfidano a colpi di frusta e mattarello. 
Non sono mai stato attratto da questo genere di competizione, forse anche perché sono un po' troppo empatico e mi immedesimo molto nelle ansie altrui.
Soprattutto però perché odio l'arroganza dei giudici. 
Lo so che spesso è il dettame dei meccanismi televisivi, ma questo rende il tutto ancora più odioso.
Voglio dire: sia che lo si pensi o meno, non si può insultare una persona, spaccare con il rabbia il piatto nella spazzatura o paragonare la sua preparazione alla lettiera del gatto solo perché la quantità di sale è sgradita al palato. 
Lo trovo estremamente fastidioso. E diseducativo. 
Anche se sei uno chef stellato, anche se hai eccelso nel tuo lavoro, la tua arroganza e il tuo disturbo narcisistico di personalità non sono proprio giustificabili. 
Mai.  
Per questo oggi vi propongo un dolce così: lontano da ogni competizione e preparato da ogni famiglia.
Talmente facile che la riuscita è assicurata.
Statene certi, nessuno vi urlerà dietro.
Se non per dirvi: "daccene un'altra fetta!"

Salame di cioccolato a modo mio

Per un grosso salame di 50cm:
200g di burro morbido
200g di zucchero semolato
100g di cioccolato fondente 60% m.c.
60g di tuorli (di solito 3 da uovo medio)
250g di biscotti secchi
30g di fave di cacao tostate
40g di pistacchi sgusciati
50g di scorza d'arancia candita 
10g di rum scuro (facoltativo)
Per decorare:
fecola di patate
spago da cucina
Preparazione:
Rompete grossolanamente i biscotti e rimuovete la pellicina dai pistacchi.
Fondete il cioccolato a bagnomaria o a microonde a bassa potenza. 
Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto morbido e cremoso. Incorporate i tuorli un poco alla volta, mescolando finché non saranno completamente assorbiti. 
Aggiungete ora il cioccolato e date un ultima rimestata per rendere il composto omogeneo.
Finite inserendo i biscotti, la scorza d'arancia, le fave di cacao ed i pistacchi.
Stendete il composto su un foglio di carta forno, dategli la forma di un salame e riponete il frigorifero per almeno 2 ore.
Trascorso questo periodo, legate il dolce con lo spago da cucina così come fareste per un arrosto. Passatelo infine nella fecola per mimare la stagionatura. 

Salame di cioccolato a modo mio @monsieurtatin.blogspot.it
Salame di cioccolato a modo mio


Il Sig. Tatin consiglia:

Per pelare facilmente la frutta secca, passatela velocemente in acqua bollente e subito dopo in acqua fredda: la buccia verrà via più agevolmente.
L'aggiunta di arancia candita rende il dolce particolarmente "natalizio". La fava di cacao tostata aggiunge alla croccantezza una esplosione di sapore di cacao. Se volete potere sostituirlo con qualche chicco di caffè, ma questo punto omettere l'arancia candita.
Il rum è facoltativo, ma in generale l'alcol aiuta a stemperare l'eccessiva grassezza di questo genere di dolci al cioccolato. 

 
Salame di cioccolato a modo mio @monsieurtatin.blogspot.it


49 commenti:

  1. Marito, vuoi che muoro??????????? come direbbe uno dei giudici di cui sopra^_^ A parte gli scherzi il fatto è che l'audience è la cosa principale e se fa audience spaccare i piatti o sputare il cibo, beh...si manda in onda. Com'è che si dice : panem et circensem? Ecco. Il tuo salame, invece, mi piace molto: è quello che mi faceva la nonna e che io ho rifatto poco tempo fa in versione vegana. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho vista la tua versione veggie! Che ci si concede con meno sensi di colpa di questa, specie se il salame è una mortadella di cioccolato come questa :)
      Ma lo sai ormai, il mio altro nome è Monsieur Burro :)
      Baci

      Elimina
  2. Mai guardato un reality cucinifero...e mai lo guarderò (Uso la televisione più che altro per guardare i dvd di film che meritano) soprattutto dopo che ho sentito il racconto dal vivo di una persona che conosco che era arrivata molto avanti a Masterchef. Beh...si è sentita talmente umiliata da Cracco...tanto per non fare nomi....da aver quasi perso l'autostima. Al punto che per un po' non ha più cucinato. Il salame di cioccolato non l'ho mai fatto. Complice il fatto che lo trovavo a tutte le festine di compleanno alle quali portavo mio figlio ed era sempre....penoso ! Untissimo e con lo zucchero che si sentiva sotto i denti. Ma non sai quante volte me l'ha chiesto mio figlio. Ad un certo punto si è rassegnato ! Forse con il tuo metodo lo zucchero non si avverte. L'aggiunta dell'arancia, delle fave, dei pistacchi e del rum lo rende nobile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri, questo metodo è lo stesso che usa Santin per il suo salame di cioccolato.
      Io lo zucchero no l'ho sentito con questa ricetta, a dire il vero.
      Secondo me per minimizzarlo al massimo si può usare lo zucchero extrafine.
      Quanto a masterchef, mi piace solo l'imitazione di Crozza :)

      Elimina
  3. Neanch'io amo i programmi culinari, ce ne sono talmente tanti che mi sono stomacata a vederli perché tutti pretendono di insegnarti chissà cosa; l'unico che apprezzo, ogni tanto quando ci capito, è quello con Simone Rugiati: è una sfida, ma fatta in modo simpatico e senza offese o senza denigrare nessuno.... per il resto, mi danno proprio fastidio, soprattutto quello che nomini tu, per la presunzione di questi pseudo-giudici-cuochi. Anch'io preferisco la versione di Crozza, meglio sdrammatizzare, va'!!
    Interessante questo salame... la ricetta che ho io da quando ero ragazzina prevede la grappa come liquore; io penso che ci voglia un goccio di liquore perché l'alcol cambia le molecole dell'uovo crudo rendendo eventuali bacilli inoffensivi; a Striscia ne avevano parlato quando hanno sollevato il caso della cucina molecolare, avevano usato l'alcol puro per "cambiare" e "cucinare" le uova, penso che si per quello. Tu che ne sai tanto più di me, puoi verificare se dico una fesseria....
    Un abbraccio forte. Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania.
      Per quanto riguarda l'alcool, è vero che ha un potere batteriostatico, ma rispetto la massa degli ingredienti la sua quantità sarebbe insufficiente per questo scopo.
      Il salame di cioccolato è un dolce casalingo, quindi uno soprassiede sulla pastorizzazione delle uova. Se venisse fatto in pasticceria userebbero sicuramente tuorli pastorizzati per evitare contaminazioni batteriche.
      È vero che la cucina molecolare "cuoce" l'uovo con l'alcool, ma si tratta di una cottura (denaturazione) delle proteine più che una uccisione di batteri.
      Hai fatto bene a sollevare la questione, perché così approfitto per ricordare a tutti di usare uova freschissime e di certa provenienza per questo dolce.
      Un abbraccio anche a te!

      Elimina
    2. grazie per la delucidazione, Leo.
      vedi che avevo ragione, ne sai taaaanto più di me!!!
      urca, ho visto che ti è arrivato il primo commento... 'sto computer!! scusa se ho replicato (ho pure cercato di ricordare quello che avevo scritto! sigh!!)

      Elimina
    3. No problem cara! Blogger a volte fa le bizze :)
      Ciao!

      Elimina
  4. Questa ricetta posso farla persino io, evviva!
    Riguardo ai programmi culinari, concordo con te su tutta la linea.

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordissimo con te. Qui negli stati uniti ci sono tantissimi di questi programmi di competizione al TV. Io, invece, preferisco passare il tempo nella mia cucina invece di avanti al TV a guardare queste sciocchezze. Grazie per aver condiviso la ricetta per questo bel dolce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Domenica!
      Grazie per essere passata di qui.
      Anche da noi ormai ci sono tantissimi programmi di questo tipo.
      Anche io, come te, amo stare in cucina e al sottofondo della tv preferisco quello della radio :)
      Saluti dall'Italia! Leo

      Elimina
  6. Sono pienamente d'accordo con te! Ogni tanto mi capita di imbattermi in questi programmi ma dopo un po' devo cambiare canale. Umiliare così le persone è una pratica che non capisco.
    Molto meglio assaggiare il tuo salame di cioccolato :D
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi che muoro?!
      Hai perfettamente ragione. Molto meglio addentare questo dolcetto :)

      Elimina
  7. ciao Leo, è sempre molto interessante leggere il tuo blog, non solo per le ricette ma per gli aspetti tecnici. Posso chiederti, se lecito, di cosa ti occupi per essere così competente? Grazie mille e complimenti per la versione chic del salame :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta!
      Grazie mille per i complimenti. Sono molto lontano da questo mondo. Lavoro in una Big Pharma e mi occupo di psicofarmacologia.
      Però il mio passato di studi scientifici fa si che la cuoriosità scientifiche che apprendo sulle tecniche le condivida con voi.
      Buona serata! Leo

      Elimina
    2. grazie (leggo solo ora ma come vedi sto attenta :-))

      Elimina
  8. Fantastico Leo.
    Una ricetta adatta alla mia poca pazienza dolciaria.
    Io adoro " masterchef" e non vedo l'ora che ricominci. Solo per il gusto di insultare Cracco per tutto il tempo.
    Niente mi fa stare meglio. Perfino di quando a casa riesco a cucinare un ossobuco con i fiocchi.
    Cucina lombarda per una passionale campana.
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha bhè, se l'intento è quello di insultare Cracco diventa liberatorio!!!
      Qualche mese fa qualcuno l'ha insultato davvero al suo ristorante, poiché il piatto non era buono. Lessi un articolo qualche tempo fa.

      Elimina
  9. Adoro il salame di cioccolato: mi ricorda mia mamma che lo faceva spesso e la mia golosità che mi portava a sottrarne incautamente un'altra fetta, pizzicata poi da lei per i baffi di cioccolato che mi incorniciavano la bocca e le guance ripiene stile "criceto"...
    grazie per il bel ricordo: lo farò presto!
    lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È il dolce dell'infanzia di tanti di noi. Ricordo che non mancava quasi mai alle feste di compleanno.
      Buona domenica!

      Elimina
  10. Leo... credo di amarti! :-) Per quello che hai detto su quelle orribili trasmissioni, che non guardo per le tue stesse motivazioni e per come hai curato l'aspetto di questo salamino di cioccolato.Che sarà anche un dolce casalingo e semplice, però se è ben preparato, come il tuo, fa un figurone. Io sono una che bada al contenuto, ma anche alla forma! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che badi alla forma, li vedo i tuoi dolci bellissimi!
      Anche io cerco di badarci, ma nella decorazione non sono così bravo. Però ci provo ;)
      Ciao Leo

      Elimina
  11. Anche io detesto questo tipo di giudici arroganti e spesso maleducati . E...evviva il tuo slaame di cioccolata!

    RispondiElimina
  12. Raffinatissimo... Quasi quasi lo faccio a Natale...
    Un bacione, caro Leo.

    Valeria

    RispondiElimina
  13. Bellissimo! =) Porverò a farlo come ti ho detto! Ti tengo aggiornato!
    Bacioni e buon WE
    Giu ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giu. Fammi sapere se ha addolcito gli animi. Un abbraccio e buon fine settimana!
      Leo

      Elimina
    2. Leoooo!!! Passa da me che ti ho fatto degli auguri speciali!!!

      Elimina
  14. Che golosita'! Questo dolce piace proprio a tutti... ciao Leo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Ai grandi e hai piccini :)

      Elimina
  15. Ecco dove sono finite le fave di cacao!!! Oh mamma voglio assolutamente assaggiare una fettina di questo salame...ma sarà già finito immagino.
    Nulla da aggiungere sull'arroganza e sull'ego esagerato di molti chef famosi incastrati nei meccanismi perversi degli cooking show televisivi! Quelli americani ancora peggio dei nostri!!
    Buona domenica
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che ne devi assaggiare una fettina...anche due va!

      Elimina
  16. Ciao Leo,
    se passi da me, ti ho dato un riconoscimento:
    http://cremaepanna.blogspot.it/2013/12/auguriamoci-buon-natale.html
    spero che ti faccia piacere.
    Stefania

    RispondiElimina
  17. Hai proprio ragione sai? Io non riuscirei a cucinare con qualcuno che mi critica in modo non costruttivo...anche perché i gusti sono gusti e magari a me una cosa piace più salata o più dolce o più saporita e a te no, ma è questo il bello della cucina: la personalizzazione! Questo salame di cioccolato è strepitoso: piace a tutti e di sicuro tutti ti chiederanno una seconda o terza fetta!!
    Se passi da me c'è una sorpresa per te,
    Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo e grazie Stefania: avete avuto lo stesso pensiero.
      Appena riesco ritiro il premio :)

      Elimina
  18. ciao Leo, il salame di cioccolato è come il "little black dress" in cucina, con questo si fa sempre centro! :) bellissima ricetta, che voglia!! Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Sia che tu sia Haudry Hepburn o zia Assunta, l'abito scuro non può mancare.
      E così sia che tu sia Montersino o il single dal surgelato facile, almeno il a salame di cioccolato lo sai fare :)

      Elimina
  19. Ops, mi sento molto molto poco fashion perchè..non ho mai guardato masterchef o qualsivoglia altro programma cuinario...che io mi stia perdendo qualcosa???Quantomeno la possibilità di farmi 4 risate?? Fatto sta che....io il salame di cioccolato non l'ho mai fatto (ci credi??) quale migliore occasione per....sperimentare il tuo!!!??? Aggiudicato, Monsieur Tatin..;) Bises

    RispondiElimina
  20. Diseducativo è il termine che preferisco di più per descrivere certi programmi televisivi, poi vabbé arricchirli con urla e simili fa spettacolo e quindi...
    Non ho mai fatto il salame di cioccolato e con questa ricetta mi tenti :)) Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. "la tua arroganza e il tuo disturbo narcisistico di personalità non sono proprio giustificabili.
    Mai."

    c'è chi la chiama "sincerità" e si auto-celebra in tal senso, ma sono come te, non giustifico :)
    mi piace moltissimo questo dolce! buona settimana :)

    RispondiElimina
  22. Hai ragione!!! concordo assolutissimamente con il modello diseducativo che questi programmi propongono! questo salame e' divino!!!! soprattutto perche' ci hai messo del tuo! byebye

    RispondiElimina
  23. Io ho visto la prima puntata di Bake Off Italia e avendo seguito le edizioni inglesi sono rimasta abbastanza delusa, un po' perché i giudici di questa versione casereccia sono lì sembra solo per prendere le persone a pesci in faccia e farli sentire inadeguati Anche a me non piace l'arroganza di questi comportamenti. Ho molto amalo le edizioni inglesi forse perché con il loro essere più moderati nelle esternazioni rendono la visione lieta, in più ho imparato molto seguendo quel programma inframezzato da piccoli intermezzi sulla tradizione britannica di dolci e lievitati.
    Quanto al salame di cioccolato che dire? Vivo nella città del salame al cioccolato! Qui viene proposto su tutti i menu dei ristoranti tipici mantovani, sembra sia entrato nei gusti della popolazione insieme all'immancabile sbrisolona! Il tuo mi sembra particolarmente goloso, proverò a farlo. Bravo Leonardo! :)

    RispondiElimina
  24. Questo salamino mi era proprio sfuggito! Una delle cose semplici più golose che esistano.
    Spesso a mio avviso le cose semplici coincidono con l'eccellenza nel buono, anzi, quasi sempre.
    Per quanto riguarda i programmi di cucina: i maltrattamenti da parte degli chef sono uno dei motivi per cui non potrei partecipare, onestamente ho paura di quali reazioni potrei avere di fronte ad uno sputo nel piatto o cose simili... Potrei ledere la fertilità di uno chef stellato...
    Ciao!

    RispondiElimina
  25. Ohh, praticamente hai dato voce al mio pensiero!!!! Io non guardo la televisione da molto tempo, ormai, ma anche quando lo facevo non seguivo programmi sui generis. Mi innervosiva proprio quell'arroganza, li trovavo finti e ipocriti. Ecco, mi siederei molto più volentieri davati ad una bella fetta (ho detto una, ma non lo spessore) di questo meravigliosissimo salame. Cioccolato e pistacchi, Leo, mi hai colpito mortalmente ^_^

    RispondiElimina
  26. odio i programmi di cucina in tv da masterchef in poi, da chi spadella per necessità come me

    RispondiElimina

Grazie per essere passato di qui. Se ti piacciono le mie ricette e se ti va, seguimi! In questo blog i commenti sono moderati, pertanto ti risponderò non appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le ricette e i pasticci del fratello perduto delle sorelle d'oltralpe